Fiera Bee - Formaggi di Montagna

8° EDIZIONE

SABATO 20 / DOMENICA 21 NOVEMBRE 2021

con un partner d'eccezioneSlow Food
in collaborazione conConfraria dla Tripa e dla Rustia
Cibo, territorio, tradizioni e saper fare: ottimi ingredienti per un prodotto di qualità
Torna a blog - news

150.000 foglie di castagno: le mani che si intrecciano per il sociale

150.000 foglie di castagno: le mani che si intrecciano per il sociale

150.000 foglie di castagno: le mani che si intrecciano per il sociale

Internazionalità, spirito di collaborazione, economia circolare. Sono tanti i valori custoditi dall’iniziativa “150.000 foglie di castagno: le mani che si intrecciano per il sociale”, promossa dall’Agenform Consorzio in collaborazione con la Condotta Slow Food del Monregalese, Cebano, Alta Val Tanaro e Pesio e il Centro Regionale di Castanicoltura del Piemonte, che verrà illustrata in anteprima il prossimo 20 novembre alle ore 17.00 durante l’ottava edizione della fiera “Bee – Formaggi di montagna” in scena a Villanova Mondovì. Una contingenza figlia delle necessità di un’azienda casearia francese impegnata nella ricerca di foglie di castagno con cui avvolgere la produzione annuale di Banon, prelibato formaggio locale. Da qui la proficua sinergia attivatasi tra il Consorzio Agenform, che per primo ha intercettato la richiesta, la Condotta Slow Food e il Centro di Castanicoltura.

Una cooperazione che ha consentito in tempi rapidi di individuare sei aziende disposte a fornire il prodotto ricercato, spesso considerato un semplice scarto di produzione: l’azienda Agricola Bio D&G di Dalmasso Giovanni di Chiusa di Pesio e l’Azienda Marco Bozzolo di Viola (soci della Comunità Slow Food dei Custodi dei Castagneti delle Alpi Liguri), la Cooperativa di comunità La Volpe e il Mirtillo di Ormea, l’Istituto Agrario Virgilio Donadio di Cuneo, l’Associazione fondiaria Terre di Mezzo di Busca e l’Azienda Agricola Metila Farm di Monastero Vasco.

Sei diverse realtà che da sempre hanno a cuore la sostenibilità e l’economia circolare e che fin da subito hanno manifestato la propria disponibilità operativa. Ma le implicazioni del progetto non finiscono qui, poiché il confezionamento di alcune foglie è stato realizzato dai centri diurni per disabili di Cascina Ambrosino a Peveragno e dell’Alveare di Mondovì, a rimarcare la valenza sociale dell’iniziativa. La consegna delle foglie avrà luogo alla fiera nazionale di Bee sabato 20 novembre alle ore 17.00: questo è segno di innovazione e inclusione ma anche testimonianza concreta di quanto il territorio cuneese sappia ormai fare rete, solidarietà ed economia anche intorno a prodotti apparentemente senza valore.

«Un’iniziativa che ha di fatto sancito una vera e propria collaborazione tecnica, sociale e umana tra enti, aziende agricole e centri diurni del cuneese ha dichiarato Rossella Briano, fiduciaria della Condotta Slow Food del Monregalese, Cebano, Alta Val Tanaro e Pesio. «Alla base di tutto, la volontà di valorizzare un prodotto di scarto fornendo un’opportunità di remunerazione e di diversificazione aziendale. Un ottimo punto di partenza per il futuro, particolarmente gratificante per le implicazioni sociali che l’intero processo ha portato con sé. Poter ufficializzare questa iniziativa dal respiro internazionale durante la fiera “Bee”, inoltre, è motivo di grande orgoglio: si tratta senza dubbio del luogo perfetto dove gettare qualche seme da lasciar riposare sotto la neve prima dell’attesa fioritura primaverile!» 

Fiera BEE 2016

 

FIERA BEE - FORMAGGI DI MONTAGNA

 

 

CONTATTI

 

0174 698151 (int. 3)

info@fierabee.it
www.fierabee.it